Welcome to our new website!

Logo TauroLock

TauroLock™-HEP100

A seconda delle esigenze del paziente, offriamo una gamma di soluzioni lock del catetere. TauroLock™-HEP100 è l'opzione giusta per coloro che hanno precedentemente beneficiato dell'eparina come agente anti-trombotico.

Taurolock-Hep100-3ml

Indicazione ed effetto

TauroLock™-HEP100 è stato approvato per l'instillazione in tutti i sistemi di accesso venoso centrale. Questa soluzione lock previene la formazione di biofilm batterico e quindi protegge i pazienti dalle infezioni legate al catetere. Allo stesso tempo, assicura una migliore pervietà. Raccomandiamo TauroLock™-HEP100 per i CVC in oncologia e nutrizione parenterale.

Composizione

TauroLock™-HEP100 contiene tre componenti attivi:

 

  • taurolidina
  • eparina (100 unità per ml)
  • citrato (4%)

 

La taurolidina ha un'ampio spettro di attività antimicrobica (compresi MRSA e VRE) verso i batteri gram- positivi e gram-negativi e i funghi (ad esempio la Candida). L'eparina e il citrato aiutano sinergicamente a prevenire le occlusioni all'interno del catetere.

Applicazione

Tra una sessione di trattamento e l'altra, TauroLock™-HEP100 viene instillato nelle linee di lavaggio del sistema di accesso. Si prega di notare che il personale medico deve controllare il volume di riempimento del rispettivo catetere o del sistema di accesso.

Raccomandazioni degli esperti

 

Le soluzioni lock a base di taurolidina come TauroLock™-HEP100 sono raccomandate nelle linee guida nazionali e internazionali. Per i pazienti che soffrono di trombocitopenia indotta da eparina (HIT), offriamo due alternative senza eparina:

 

Taurolock-Gmbh-Product-Hep100-With-Package

Contraindicazioni

I pazienti con diagnosi di HIT non dovrebbero usare TauroLock™-HEP100 per il loro sistema di accesso vascolare (VAD). Si raccomanda invece TauroLock™ e/o TauroLock™-U25.000. Inoltre, TauroLock™ non è adatto se:

 

  • i pazienti hanno mostrato una reazione di ipersensibilità al citrato o alla taurolidina
  • i pazienti stanno assumendo farmaci che interferiscono con il citrato, l'eparina o la taurolidina.

Sicurezza

TauroLock™-HEP100 deve essere aspirato prima del trattamento successivo.

Dimensioni della confezione

I nostri clienti possono ottenere TauroLock™- HEP100 in fiale da 3 ml (dose singola, 10 fiale per scatola).

Stoccaggio e trasporto

TauroLock™-HEP100 deve essere conservato a una temperatura compresa tra 15 °C e 30 °C.

Mentre le fiale sono pensate per l'uso singolo, i flaconi rimangono utilizzabili entro un periodo di 48 ore. Si prega di notare che non si deve congelare TauroLock™-HEP100 in nessun caso.

Ulteriori informazioni su TauroLock™-HEP100

 

Per le raccomandazioni delle linee guida nazionali, ad esempio GPOH 2018:
"Le soluzioni lock contenenti taurolidina sono raccomandate per la prevenzione delle infezioni associate al dispositivo di accesso vascolare."

Scarica le raccomandazioni del GPOH per TauroLock™-HEP100 in oncologia.

21.4 Taurolidina per la profilassi delle infezioni correlate al dispositivo di accesso vascolare

Le soluzioni lock contenenti Taurolidina sono raccomandate per la prevenzione delle infezioni associate al dispositivo di accesso vascolare (evidenza scientifica Cat. IB, problema: rimborso nell'assistenza ambulatoriale).

Le soluzioni lock contenenti taurolidina sono anche raccomandate per i pazienti pediatrici-oncologici in nutrizione parenterale ciclizzata (a domicilio) se è disponibile un intervallo senza infusione di almeno 4 ore (Cat. IB per i pazienti in nutrizione parenterale a domicilio).

23.6.3 Taurolidine-Block per la terapia adiuvante

La taurolidina (es. 1,35% taurolidina, 4% citrato) può essere utilizzata come misura coadiuvante durante il trattamento sistemico con antibiotici (Cat. II). Il tempo minimo di permanenza nel lume del catetere è di 4 ore.

Scarica lo studio di Tribler et al. su TauroLock™-HEP100 nella nutrizione parenterale (2017).

"...Nei pazienti con insufficienza intestinale dipendenti a vita dall'HPS, il blocco del catetere con taurolidina-citrato-eparina dimostra una riduzione clinicamente sostanziale e vantaggiosa in termini di costi del verificarsi di CRBSI in una popolazione ad alto rischio rispetto all'eparina..."

Scarica lo studio di Handrup et al. sulle soluzioni lock in oncologia (2013).

"...Il lock di CVC tunnellizzati a lungo termine con taurolidina riduce significativamente le infezioni del flusso sanguigno correlate al catetere nei bambini con cancro..."

Per richieste personali, potete anche contattarci per telefono o via e-mail.

I nostri distributori internazionali con sede in più di 50 paesi sono felici di offrire supporto ASAP.